Home » Ricette Sarde » Bianchini – Bianchittus

Bianchini – Bianchittus

di aromadimandorle
bianchini

I bianchini o bianchittus in sardo, sono dei dolcetti realizzati con pochissimi ingredienti, diversi dal solito.

I bianchini sono dei dolcetti sardi simili alle meringhe, a cui vengono aggiunte le mandorle e la scorza di limone. A differenza delle meringhe che restano dure e croccanti sia all’esterno che all’interno, i bianchini hanno un ripieno morbidissimo, infatti in cottura viene a formarsi una crema di zucchero e albumi che li rende friabili all’esterno e cremosi all’interno.

Potete realizzarli in maniera “moderna” in una sàc a poche con il beccuccio a zig zag, oppure con le mani, come facevano le nonne, con l’aiuto di un cucchiaio per prendere la dose uguale per tutti.

In antichità era l’ultimo dolce che veniva cotto perché aveva bisogno di una temperatura del forno bassa rispetto alle altre pietanze.

La leggenda narra che i bianchini si dovessero fare non visti da altre persone, di nascosto e da soli, altrimenti gli albumi non avrebbero montato.

Una delle tante alternative per consumare gli albumi avanzati, e
non sprecare gli ingredienti in maniera facile e squisita. Se desiderate vedere altre ricette per riciclare gli albumi avanzati cliccate sul link.

bianchittus
Bianchini – Bianchittus
Preparazione
30 min
Cottura
50 min
Bagnomaria
30 min
Tempo totale
1 h 50 min
 

Una ricetta sarda semplicissima e con pochi ingredienti.

Piatto: Dessert
Cucina: Sarda
Parola chiave: dolci sardi
Autore: aromadimandorle
Ingredienti
  • 300 g Zucchero semolato extra fine
  • 50 g Mandorle a fette pelate e tostate + per decorare
  • 120 g Albumi (circa 3 albumi)
  • 1 Scorza del limone grattugiata
  • qb Zuccherini colorati per decorare
Istruzioni
  1. Dopo aver pelato le mandorle tagliatele a fettine sottili e fatele tostare a 180° C in forno per circa 7-8 minuti.

  2. A bagnomaria scaldate gli albumi insieme allo zucchero per circa 30 minuti, o finché lo zucchero non si è completamente sciolto.

  3. Versate tutto in planetaria o con una frusta elettrica montate gli albumi a neve, raggiungendo la consistenza di un composto liscio ed omogeneo.

  4. Aggiungete infine le mandorle e la scorza di limone lavorando ancora un po' l'impasto.

  5. Foderate una teglia con la carta forno, trasferite il composto in una sàc a poche con beccuccio a zig zag o aiutatevi con un cucchiaio.

  6. Realizzate i bianchini facendogli mantenere una distanza l'uno dall'altro di almeno 6-7 cm.

  7. Se non utilizzate la sàc a poche mettete una quantità pari a un cucchiaio nella mano e posate il bianchino sulla carta forno.

  8. Decorate con mandorle o palline di zucchero colorate.

  9. Cuocete a temperatura bassa 90°/100° C in modalità statica per circa 50 minuti.

  10. Devono essere asciutti fuori ma mantenere la crema all'interno. Per controllare la cottura guardate il fondo.

Note

Un altro modo per farli è far montare direttamente gli albumi a neve, aggiungere lo zucchero e montare finché lo zucchero non si è completamente sciolto.



Per vedere altre ricette, come i bianchini, di altri dolci sardi curiosate nella categoria:

Ricette correlate

Grazie per aver condiviso il mio post!