Home » Glasse, Creme e Sciroppi » Crema diplomatica o Crema chantilly italiana

Crema diplomatica o Crema chantilly italiana

di aromadimandorle
crema diplomatica o crema chantilly italiana

Pensavo di aver perso le foto della crema diplomatica o crema chantilly italiana, invece per mia fortuna sono magicamente riapparse nella scheda sd! Ma questa fortuna è anche tua, perché questa crema è stata riempita di complimenti! Così ci ho fatto pure delle crostate, dato che era così buona.

Realizzata come ripieno di una torta di compleanno, ammetto tranquillamente che purtroppo, a causa del pan di spagna (uscito magnificamente grazie ai consigli di Bersanini, e che rifarò di sicuro per inserirlo tra le ricette del blog) che pensavo di aver bagnato anche troppo, è risultata invece un pochino asciutta. Per fortuna la crema ha un po’ compensato l’asciutto. L’avevo ricoperta di panna montata e avevo messo ai lati la granella di nocciola, come di solito si fa la torta chantilly. Purtroppo non ho foto decenti da mostrarvi, mi pareva così carina, che peccato! La prossima volta che devo fare una torta del genere, le soluzioni sono due, così come diceva il mio istinto: torta allo yogurt o maidera (che grazie allo yogurt non restano asciutte), oppure mettere molta ma molta più bagna, anche se mi sembra troppa, non è mai abbastanza!

Alla fine tutto è bene quel che finisce bene, perché a quel compleanno hanno apprezzato almeno i miei cupcakes al cioccolato con ganache al mascarpone e Nutella e pure le cheesecake in bicchiere di pan di stelle…finiti in un attimo! I gusti dei ragazzi si sa quali sono, e ci ho azzeccato! 🙂 Quindi, se devi fare una festa di compleanno, consiglio più dei dolcetti facili da mangiare e golosi, piuttosto che una torta che puntualmente dimenticheranno in frigo!

Ma passiamo a questa crema diplomatica o crema chantilly italiana, che è composta da un pezzo forte, quale la mia crema pasticcera al limone, mescolata con della panna montata! Esatto, farla è semplicissimo, non ci vuole poi tanto lavoro. L’effetto non l’avrei mai immaginato, perché è una bomba assoluta di bontà. Sofficissima e leggera. Si tiene bene in frigo per 3 giorni, e essendomene avanzata la metà, l’ho spalmata allegramente nelle crostatine al cacao e in una crostata con frolla alla vaniglia, ma puoi consumarla anche in un bicchierino con l’aggiunta di frutta fresca, o insieme a qualche dolce asciutto, come crema d’accompagnamento al posto del gelato, o con un bel trifle.

Per non creare confusione tra le varie creme, ricorda che la crema chantilly di origine francese, è la panna montata a cui viene aggiunto semplicemente lo zucchero e a volte aromatizzata; la crema chantilly italiana è invece questa, a base di crema pasticcera e panna montata, anche chiamata crema diplomatica.

crema diplomatica o crema chantilly italiana orizzontale

 


Prepara la crema pasticcera veloce seguendo la ricetta con l’aroma di limone.

Crema pasticcera veloce
Preparazione
20 min
Cottura
5 min
Tempo totale
55 min
 

Una crema pasticcera veloce molto semplice da fare che resta molto delicata, come in pasticceria.

Piatto: Crema
Cucina: Italiana
Porzioni: 12 persone
Autore: aromadimandorle
Ingredienti
  • 1 L Latte
  • 200 g Tuorli (circa 10 uova grandi o 12 medie) oppure 3 uova intere / 2 tuorli e 1 uovo intero
  • 80 g Amido di mais (maizena) oppure 90 g di farina
  • 200 g Zucchero semolato
  • 1 Scorza intera del limone oppure dell'arancia
  • 1 bacca Bacca di vaniglia (opzionale a scelta)
Istruzioni
  1. Mescolate in una ciotola 80 g di latte con l'amido.

    maizena e latte
  2. Unite i tuorli e mescolate con una frusta a mano fino ad ottenere una sorta di pastella.

    mescolare al composto di maizena e latte
  3. In una pentola antiaderente versate lo zucchero, il latte restante e a seconda dell'aroma che volete darle:

  4. * La buccia del limone (o dell'arancia) intera.

    buccia limone
  5. * La bacca di vaniglia.

    Apritela, togliete i semi con l'aiuto di un coltello e aggiungete al composto di latte sia i semi che la bacca.

  6. È preferibile utilizzare la bacca della vaniglia piuttosto che l'aroma o la vanillina in polvere perché il gusto cambia notevolmente.

    metà bacca di vaniglia
  7. Portate a ebollizione il latte.

    portare a ebollizione
  8. Una volta in ebollizione, togliete la buccia del limone, dell'arancio o la bacca di vaniglia e buttatela.

    togliere buccia limone
  9. Versate il composto di uova nel latte bollente, tutto in una volta e mescolate velocemente con una frusta a mano.

    (Potete fare anche il contrario, ma consiglio nel caso di mettere il composto di uova in un'altra pentola, per fare un solo passaggio).

  10. Rimettete la pentola nel fuoco e a fiamma bassa continuate a mescolare finché la crema non si addensa per bene.

    crema pronta
  11. Mettetela in un contenitore, coperta con la pellicola trasparente a contatto per evitare si formi la pellicina.

  12. Se dovete utilizzarla in un secondo momento e non vi occorre quindi raffreddarla velocemente, riponetela in frigorifero.

  13. Se dovete farcire con la sac à poche potete stendere la pellicola trasparente sul tavolo da lavoro e versare la crema pasticcera sopra.

    stenderla nella pellicola
  14. Chiudete la pellicola facendola rotolare e bloccando i lati formando un salsicciotto e conservandola in frigo così.

    chiudere la pellicola
  15. Quando dovrete utilizzarla, tagliate un'estremità e inseritela nella sac à poche.

  16. Se volete utilizzarla subito, per farla raffreddare più velocemente mettete il contenitore con la crema pasticcera sopra un'altra ciotola con acqua e ghiaccio e mescolatela con la frusta a mano.

Note

Si può conservare in frigo, coperta da pellicola a contatto, per un massimo di quattro giorni.

Altri metodi:

  • Invece di mescolare latte, uova, amido e zucchero potete semplicemente mescolare le uova con lo zucchero e poi aggiungere l'amido;
  • Potete dividere lo zucchero e metterne metà nel latte e metà nelle uova.

Con ognuno dei metodi il risultato non cambia.

Una volta pronta la crema pasticcera, unisci l’ultimo ingrediente per ottenere la crema diplomatica o crema chantilly italiana.

Crema diplomatica o crema chantilly italiana
Preparazione
25 min
Cottura
5 min
Tempo totale
30 min
 

La semplicissima crema diplomatica o crema chantilly italiana, ideale per farcire torte o creare dolci al cucchiaio.

Piatto: Crema
Cucina: Italiana
Porzioni: 12 persone
Autore: aromadimandorle
Ingredienti
  • 200 ml Panna liquida fresca
Istruzioni
  1. Dopo aver preparato la crema pasticcera e averla fatta raffreddare, prendi una ciotola e versa la panna liquida.

  2. Monta la panna liquida fino a farla diventare a neve ben ferma.

    Panna montata
  3. Uniscila alla crema pasticcera molto delicatamente con movimento dal basso verso l'alto, facendo attenzione a non smontarla.

Note

Può essere conservata in frigorifero per 3 giorni al massimo.


crema diplomatica o crema chantilly italiana verticale 1

Ricette correlate

Grazie per aver condiviso il mio post!