Home » Lievitati Dolci » Pain au chocolat o chocolatine

Pain au chocolat o chocolatine

di aromadimandorle
pain au chocolat chocolatine

I pain au chocolat non potevano mancare nel mio blog, li adoro troppo! Questa è una ricetta veramente ma veramente gustosa e speciale.

Questo croissant di pasta sfoglia, rigorosamente fatta in casa, con il cioccolato, prende nomi diversi a seconda della provenienza, ad esempio è chiamato chocolatine nel sud della Francia, petit pain nel Nord, ma per lo più è conosciuto come pain au chocolat, ossia “pane al cioccolato” (Fonte Wikipedia).

Per chi sfortunatamente non conoscesse questa meraviglia della pasticceria francese potrei descriverla come un fagottino di pasta sfoglia con dentro pezzi di cioccolato fondente, un saccottino, o ancora un croissant al cioccolato dal gusto eccezionale.

pain au chocolat ricetta

Il pain au chocolat parigino ha per me un sapore magico, perché a differenza di quelli che ho mangiato nel sud della Francia non si sente in maniera forte il gusto del burro, quindi non è come se mangiassi un panetto di burro intero, ma resta ben bilanciato e si amalgama così bene con il resto del croissant che diventa una vera delizia! Il risultato è una pasta morbida ma croccante, con tantissime sfoglie.

La mia ricetta è stata presa da due blog originari francesi Il était une foisl’atelier de Roxane e dal libro di Felder, un Maestro pasticcere francese.

Ci tenevo particolarmente che fossero quelli che ho assaggiato a Parigi, dunque ho unito le varie ricette e ho collaudato il tutto arrivando alla ricetta che trovo perfetta e che mangerei ogni giorno, se potessi.

Grazie a  questa ricetta porto un pezzetto del mio viaggio a Parigi in Sardegna assaporando questa magica città ad ogni morso.

pain au chocolat francesi

Segui prima la ricetta per la pasta croissant dove troverai anche i video dei passaggi più complicati.

Pasta croissant sfogliata
Preparazione
1 h
Lievitazione
3 h
Tempo totale
4 h
 

La pasta croissant con le giuste dosi per non sentire troppo il sapore del burro, ma allo stesso avere una sfoglia di ottima qualità.

Piatto: Impasto base
Cucina: Francese
Parola chiave: impasto lievitato
Porzioni: 10 persone
Autore: aromadimandorle
Ingredienti
  • 350 g Farina Manitoba
  • 150 g Farina 00
  • 30 – 50 g Lievito di birra fresco (dipende dal clima) (oppure 9 – 14 g lievito secco disidratato)
  • 12 g Sale fino
  • 60 g Zucchero semolato
  • 125 g Latte oppure acqua in pari quantità
  • 125 g Acqua
  • 50 g Burro (facoltativo)
Burro per le pieghe
  • 250 g Burro o margarina vegetale per le pieghe
Istruzioni
  1. Setacciate la farina e aggiungete lo zucchero e il sale. Se usate l'impastatrice non c'è bisogno di setacciare, ma fate girare le polveri assieme per almeno 5 minuti.

    aggiungere il sale
  2. Mischiate in una ciotola a parte il latte con l'acqua, oppure per rendere l'impasto più leggero potete utilizzare pari quantità di acqua al posto del latte.

  3. Aggiungete pochissima acqua e latte alla farina e iniziate a impastare con una frusta elettrica o con l'impastatrice.

    aggiungere burro acqua e latte
  4. Versate un po' alla volta il resto dell'acqua e latte aspettando tra una versata e l'altra che l'impasto assorba bene i liquidi.

    Se desiderate unite in questo momento anche il burro.

  5. Per finire unite il lievito fresco e impastate fino a quando l'impasto non si stacca dai bordi della ciotola con facilità e risulta liscio ed elastico, ma sopratutto morbido.

    In estate mettetene 30 grammi, mentre in inverno 50 grammi massimo.

    impastare
  6. Se utilizzate il lievito secco disidratato dovete prima reidratarlo in mezzo bicchiere d'acqua (circa 50 ml) che dovete sottrarre al totale dei liquidi e aggiungere un cucchiaino di zucchero, come da istruzioni per il lievito secco, aspettando 10/15 minuti finché non si forma una schiuma in superficie.

  7. Una volta pronto l'impasto, formate un panetto e mettetelo in una ciotola coperto con della pellicola trasparente a lievitare a temperatura ambiente (28° C) oppure dentro il forno spento, con la luce accesa, finché non raddoppia di volume.

    coprire con pellicola
  8. Se volete prepararla per il giorno dopo mettetela in frigorifero per fermare l'azione del lievito e una volta tolta fuori mettetela a lievitare, naturalmente mettendo pochissimo lievito rispetto a quello indicato.

  9. Passato il tempo di lievitazione, lavorate la pasta con le mani e formate di nuovo un panetto.

  10. Preparate il burro (che avrete tenuto in frigorifero fino a questo punto) oppure la margarina vegetale da inserire per realizzare le pieghe.

    Schiacciate il burro per renderlo morbido e appiattitelo tra due fogli di carta da forno con un mattarello.

    pasta sfoglia burro
  11. Inizialmente bisogna batterlo un pochino per livellarlo.

  12. Formate un quadrato con uno spessore di circa 1 cm e mettetelo in frigorifero. La cosa più importante è che burro e pastello (ossia l'impasto) abbiano la stessa temperatura, quindi mettete entrambi in frigo a riposare.

  13. Infarinate il piano di lavoro, stendete l'impasto con il mattarello creando un quadrato abbastanza grande da contenere il burro e poterlo chiudere all'interno. Adagiate il burro al centro dell'impasto.

    pasta sfoglia margarina
  14. Chiudetelo per bene su di esso piegando i lati verso il burro e facendo in modo che non si veda più.

    (Vedi filmato)

    pasta sfoglia coprire burro
  15. Stendete la pasta verso la lunghezza con il mattarello.

    pasta sfoglia stendere con burro
  16. Fate il primo giro a tre pieghe piegando una estremità della pasta verso il centro per poi chiudere, come fosse un portafoglio.

    (Vedi filmato)

  17. Coprite il panetto con la pellicola trasparente e riponetelo in frigo per 30 minuti.

    (In estate meglio lasciarlo un’ora).

  18. Importante: non saltate le tappe in frigorifero perché il burro potrebbe riscaldarsi e sciogliersi uscendo fuori dalla pasta e facendo un disastro, mentre se utilizzate la margarina potete evitare questa tappa frigo perché non si scioglie con facilità, facendo due volte le tre pieghe di seguito.
  19. Prendete di nuovo la pasta con la piega (ossia l'apertura) rivolta alla vostra destra o sinistra e stendetela nuovamente verso la lunghezza.

    pasta sfoglia girare un terzo
  20. Fate il secondo giro a tre pieghe, uguale al primo.

    (Vedi video).

  21. Avvolgetela nella pellicola e mettetela in frigo per altri 30 minuti a riposare. (Questa volta anche se l’avete fatta con la margarina).

    (Un’ora in estate).

  22. Prendete la pasta, sempre con la piega rivolta alla vostra destra, stendetela verso la lunghezza.

    pasta sfoglia stendere la sfoglia
  23. Fate un altro ultimo giro a tre pieghe e mettetela in frigo a riposare per altri 30 minuti.

    (Vedi video).

  24. La pasta croissant è pronta per essere utilizzata per creare dei buonissimi croissant, pain au chocolat, pains raisins o cruffin, altrimenti potete riporla e conservarla in freezer per scongelarla all'occorrenza.

Note

Se utilizzate il burro fate attenzione perché si scioglie con più facilità rispetto alla margarina, ma il risultato è quello di un croissant francese bello croccante.

Non fate mai entrare a contatto il lievito con il sale perché blocca la sua azione lievitante bruciandolo. Se utilizzate lievito fresco non c’è bisogno di farlo sciogliere nell’acqua.

Una volta che la pasta croissant è pronta, passate alla realizzazione dei pain au chocolat o chocolatine.

Pain au chocolat o chocolatine
Preparazione
20 min
Cottura
15 min
Lievitazione
1 h 30 min
Tempo totale
1 h 15 min
 

La ricetta del pain au chocolat francese (chocolatine o petit pain) con una buonissima pasta croissant che non vi farà rimpiangere né la Francia, né la colazione al bar.

Piatto: Dessert
Cucina: Francese
Porzioni: 10 persone
Autore: aromadimandorle
Ingredienti
  • 500 g Pasta croissant
  • 1 Tuorlo per la doratura
  • 100 g Cioccolato fondente al 70% tavoletta
Istruzioni
  1. Dopo aver fatto la pasta croissant seguendo la mia ricetta e l’avete messa a congelare, scongelatela.

    pasta sfoglia in casa
  2. Dividete la pasta croissant a metà in orizzontale, stendetela e tagliate dei rettangoli della dimensione di circa 8 cm di lunghezza per 5 di larghezza.

  3. Prendete la tavoletta di cioccolato e dividetela in barrette grandi quanto la larghezza della pasta croissant, ossia 5 cm circa.

    pain au chocolat taglia il cioccolato
  4. Mettete una barretta di cioccolato nella pasta in verticale.

    pain au chocolat bastoncino cioccolato
  5. Fate rotolare la pasta croissant su se stessa per chiudere la barretta.

    pain au chocolat arrotola
  6. Inserite un altro pezzo di cioccolato.

    pain au chocolat secondo bastoncino cioccolato
  7. Chiudete facendola rotolare del tutto.

    pain au chocolat arrotola di nuovo
  8. Rivestite una leccarda di carta forno e posizionate i pain au chocolat abbastanza distanti tra loro.

    pain au chocolat chiudi
  9. Fateli lievitare per un’ora e mezzo a temperatura ambiente oppure nel forno con la sola luce accesa per circa un’ora, tenendoli sotto controllo in modo che la lievitazione sia ottima e non oltrepassi la soglia.

    pain au chocolat lievitato
  10. Una volta ben lievitati, sbattete il tuorlo d’uovo e spennellatelo sopra prima di infornarli.

  11. Preriscaldate il forno e cuocete a 190° C per circa 12/15 minuti con forno ventilato.

    pain au chocolat cotto
Note

Se li volete congelare potete farlo prima di farli lievitare, in questo modo basterà scongelare i pain au chocolat che vi servono e cuocerli dopo averli fatti scongelare e lievitare.

pain au chocolat

Ricette correlate

Grazie per aver condiviso il mio post!