Home » Ricette per Nazionalità » Ricette Sarde » Panada sarda

Panada sarda

di aromadimandorle
panada sarda

La panada sarda è la versione da condividere delle panadine sarde. Una torta salata grande, ripiena di carne, verdure o pesce.

Per conoscere tutte le curiosità sulla panada potete leggere quello che ho scritto nella ricetta delle panadine, la monoporzione più moderna e più da street food della panada.

La differenza tra la panada monoporzione e quella grande sta nella cottura. Infatti, mentre per quelle monoporzione è meglio cuocere gli ingredienti prima, in quella grande gli ingredienti vengono cotti insieme alla pasta, con tempi di cottura più lunghi.

Quando si serve in tavola, di solito si toglie il coperchio, e in base alle usanze che si hanno in famiglia si può prima mangiare il ripieno per poi passare alla “crosta”, oppure tagliarla a fette e mangiare tutto insieme.

La pasta esterna, in cottura, si impregna del sughetto rilasciato dal ripieno, rendendola leggermente umida.

Potete decorare la panada sarda realizzando dei fiori o quello che volete con la pasta avanzata.

panadas
Panada sarda
Preparazione
20 min
Cottura
1 h
Tempo totale
2 h
 

La versione orginale della panada sarda con verdure e/o carne.

Piatto: Piatto unico
Cucina: Sarda
Parola chiave: ricette sarde
Porzioni: 8 persone
Autore: aromadimandorle
Ingredienti
Pasta violada
  • 300 g Semola di grano duro oppure Semola di grano duro Cappelli
  • 200 g Farina 00
  • 100 g Strutto
  • 200 g Acqua (dipende dall'umidità della pasta)
  • 12 g Sale fino
Ripieno
  • qb Prezzemolo fresco
  • 2 spicchi Aglio
  • qb Sale fino
  • qb Olio di oliva extravergine
  • qb Pomodori secchi
  • qb Verdure miste zucchine, melanzane, peperoni
  • qb Cipolle
  • qb Piselli
  • qb Patate
  • qb Carne di agnello o di manzo (facoltativo)
  • qb Pepe nero
Istruzioni
Pasta violada
  1. Versate la farina in un piano di lavoro e fate un buco al centro dove inserirete lo strutto, il sale e l'acqua.

  2. Impastate per bene fino a formare un panetto.
  3. Mettete in frigo coperto da pellicola trasparente.

Ripieno
  1. Tagliate a cubetti tutte le verdure, le patate e la carne.

  2. Fate un trito con aglio e prezzemolo e mettete da parte.

  3. Gli ingredienti cuociono insieme alla pasta, quindi non c'è bisogno di cuocerli prima.

Composizione panadine
  1. Mettete la pasta su un piano di lavoro con della semola sotto. Stendetela con l'aiuto di un mattarello rendendola abbastanza fine.

  2. Prendete una teglia delle dimensioni di circa 20 cm, con i bordi molto alti.

  3. Ricoprite la teglia con la pasta e tagliate quella in eccesso che fuoriesce dai bordi della teglia.

  4. Fate delle pieghe sopra per riuscire a chiudere bene la panada.

  5. Con il resto della pasta realizzate il coperchio e mettetelo da parte coperto da pellicola trasparente.

  6. Iniziate a farcire la panada facendo una base con l'aglio e il prezzemolo.

  7. Versate tutte le verdure, le patate e se volete anche la carne.

  8. Condite infine con altro aglio e prezzemolo, i pomodori secchi e molto olio.

Chiusura
  1. Prendete il coperchio di pasta e adagiatelo sopra, facendo combaciare i lati e tagliando la pasta in eccesso.

  2. Chiudete i bordi di sopra con quelli di sotto unendoli. Per non far seccare la pasta e quindi far attaccare bene i due lembi, copritela con la pellicola durante le fasi di lavorazione, oppure utilizzate un po' di acqua per aiutarvi ad ammorbidire il punto in cui i due lembi di pasta andranno chiusi.

  3. Pizzicate la pasta per creare una cordonatura e chiudere con la decorazione la panada.

  4. Cuocete in forno preriscaldato a 180° C per almeno 1 ora se è di verdure, 1 ora e mezzo se di carne, almeno finché la crosta non diventa dorata in superficie.

Note

Potete congelarla sia cruda che cotta e mangiarla calde o fredde.

  • panada cagliari
  • panada grande
  • panada verdure

Ricette correlate

Grazie per aver condiviso il mio post!