Home » Salato » Pane e Focacce » Pane di semola di grano duro con metodo diretto

Pane di semola di grano duro con metodo diretto

di aromadimandorle
pane di semola

Il pane di semola di grano duro è stato realizzato con lo stesso impasto base molle della focaccia.

Il metodo di realizzazione è quello diretto, dove si inseriscono direttamente tutti gli ingredienti e si impastano con tempi di lievitazione rapidi e brevi.

Con il metodo diretto si mette più lievito rispetto a quello indiretto che richiede invece una lievitazione più lunga. In questo caso ho utilizzato del semplice lievito di birra.

Leggete l’articolo dedicato al lievito di birra dove troverete tutte le informazioni importanti.

Questo tipo di impasto del pane di semola è ideale da utilizzare anche per fare le decorazioni nel pane. Per farle non servono chissà quali attrezzi, è sufficiente una taglierina oppure ancora meglio una lametta di quelle per fare la barba.

Durante la cottura il motivo che avrete intagliato si aprirà svelando il disegno!

pane decorato
Pane di semola di grano duro
Preparazione
30 min
Cottura
40 min
Lievitazione
3 h
Tempo totale
4 h 10 min
 

Il pane di semola di grano duro è stato realizzato con lo stesso impasto base molle della focaccia.

Piatto: Pane
Cucina: Italiana
Parola chiave: impasto lievitato
Porzioni: 4 forme
Autore: aromadimandorle
Ingredienti
Impasto molle
  • 600 g Semola di grano duro
  • 400 g Farina Manitoba
  • 750 g Acqua
  • 25 g Sale fino
  • 25 g Lievito di birra fresco
Istruzioni
  1. Fate girare in planetaria le farine con il gancio a foglia (o nel caso abbiate una buona impastatrice quello a spirale) per 5 minuti a velocità bassa (vel. 1).
  2. Versate 250 grammi di acqua e impastate sempre a velocità bassa per altri 5 minuti, per poi continuare a versare altri 250 grammi di acqua a filo fino a quando non viene totalmente assorbita dall’impasto.
  3. Inserite il lievito di birra fresco e una volta incorporato all’impasto aggiungete la restante acqua finché non viene incorporata del tutto, aumentando la velocità (vel. 2/3) per un tempo di 12 minuti circa.
  4. Se avete timore che l’acqua non venga ben incorporata non aggiungetela tutta e considerate che ci vuole un bel po’ di tempo e di forza nell’impastare bene per far sì che venga un buon impasto.
  5. Aggiungete a questo punto il sale e finite di impastare con il gancio a spirale.
  6. Come già detto in precedenza se l’impasto risulta ancora troppo liquido aggiungete altra farina, altrimenti continuate a impastare fino a quando non avrete un impasto morbido, liscio e leggermente appiccicoso, ma non liquido.
  7. Togliete l'impasto dalla planetaria e trasferitelo su una ciotola ben oliata.

  8. Copritela con la pellicola trasparente e lasciatela riposare qualche minuto a temperatura ambiente.

  9. Dividete l'impasto in pagnotte da 100-300 grammi al massimo, dandole una forma rotonda.

    pagnotte da far lievitare
  10. Mettetele a lievitare nella teglia ricoperta da carta forno a 28° C in forno spento con la luce accesa fino a quando non raddoppiano di volume. Ci vorranno circa 2 o 3 ore.

  11. Una volta lievitati cospargeteli di farina setacciandola sopra come fosse zucchero a velo e realizzate i tagli che volete, creando dei motivi. (Potete prendere ispirazione da Pinterest).

    tagli nel pane
  12. Nel mentre che riposa un attimo accendete il forno a 200° C in modalità statica.

  13. Infornate e cuocete per circa 30-40 minuti.

Note

Conservatelo in una busta di carta.


Ricette correlate

Grazie per aver condiviso il mio post!