Home » Impasti Base » Pasta croissant sfogliata – pasta sfoglia lievitata

Pasta croissant sfogliata – pasta sfoglia lievitata

di aromadimandorle
pasta croissant

La pasta croissant sembra difficile da fare in casa, diventando un incubo il solo pensiero di prendere una ricetta e provarci.

Eppure potete farcela anche voi! Come? Con i miei consigli! 😉

Vi spiegherò in maniera molto semplice, tramite dei video molto casalinghi e con in sottofondo la canzone di Indilà (per restare in tema con la Francia), come preparare la pasta croissant, che potrete usare per fare i croissant francesi, i pain au chocolat e qualsiasi altro dolce sfogliato (girelle con uva passa, cruffin…).

La preparazione è un po’ lunga ma ci sono tanti tempi morti dove potete fare quello che desiderate e vi assicuro che ne varrà la pena poter mangiare un croissant come fatto in Francia.

Una volta fatta la si può tranquillamente congelare e utilizzare all’occorrenza dopo averla scongelata.

Facendola in casa potrete farla con gli ingredienti che volete, sostituire ad esempio il burro con la margarina vegetale o il burro senza lattosio; invece di realizzare il mix di acqua e latte farla solamente con l’acqua o con il latte senza lattosio; o ancora utilizzare una farina adatta a chi è intollerante al glutine, come quella di riso o i preparati appositi.

Se scegliete la margarina vegetale vi verrà più semplice anche fare la sfoglia perché a differenza del burro non si scioglie con facilità. Ricordate di prendere margarina vegetale normale, non quella pomata o crema, che al contrario si scioglie anche solo a guardarla. Meglio ancora se prendete i panetti di margarina sfoglia, realizzati apposta in blocchi quadrati e piatti.

Qui di seguito inserisco la ricetta con le foto passo passo, mentre sotto trovate le indicazioni e i video delle parti più difficili. Se ci sono altri passaggi che risultano difficili e non comprensibili segnalameli, in modo che vi possa aiutare. Grazie!

pasta sfoglia in casa
Pasta croissant sfogliata
Preparazione
1 h
Lievitazione
3 h
Tempo totale
4 h
 

La pasta croissant con le giuste dosi per non sentire troppo il sapore del burro, ma allo stesso avere una sfoglia di ottima qualità.

Piatto: Impasto base
Cucina: Francese
Parola chiave: impasto lievitato
Porzioni: 10 persone
Autore: aromadimandorle
Ingredienti
  • 350 g Farina Manitoba
  • 150 g Farina 00
  • 30 – 50 g Lievito di birra fresco (dipende dal clima) (oppure 9 – 14 g lievito secco disidratato)
  • 12 g Sale fino
  • 60 g Zucchero semolato
  • 125 g Latte oppure acqua in pari quantità
  • 125 g Acqua
  • 50 g Burro (facoltativo)
Burro per le pieghe
  • 250 g Burro o margarina vegetale per le pieghe
Istruzioni
  1. Setacciate la farina e aggiungete lo zucchero e il sale. Se usate l'impastatrice non c'è bisogno di setacciare, ma fate girare le polveri assieme per almeno 5 minuti.

    aggiungere il sale
  2. Mischiate in una ciotola a parte il latte con l'acqua, oppure per rendere l'impasto più leggero potete utilizzare pari quantità di acqua al posto del latte.

  3. Aggiungete pochissima acqua e latte alla farina e iniziate a impastare con una frusta elettrica o con l'impastatrice.

    aggiungere burro acqua e latte
  4. Versate un po' alla volta il resto dell'acqua e latte aspettando tra una versata e l'altra che l'impasto assorba bene i liquidi.

    Se desiderate unite in questo momento anche il burro.

  5. Per finire unite il lievito fresco e impastate fino a quando l'impasto non si stacca dai bordi della ciotola con facilità e risulta liscio ed elastico, ma sopratutto morbido.

    In estate mettetene 30 grammi, mentre in inverno 50 grammi massimo.

    impastare
  6. Se utilizzate il lievito secco disidratato dovete prima reidratarlo in mezzo bicchiere d'acqua (circa 50 ml) che dovete sottrarre al totale dei liquidi e aggiungere un cucchiaino di zucchero, come da istruzioni per il lievito secco, aspettando 10/15 minuti finché non si forma una schiuma in superficie.

  7. Una volta pronto l'impasto, formate un panetto e mettetelo in una ciotola coperto con della pellicola trasparente a lievitare a temperatura ambiente (28° C) oppure dentro il forno spento, con la luce accesa, finché non raddoppia di volume.

    coprire con pellicola
  8. Se volete prepararla per il giorno dopo mettetela in frigorifero per fermare l'azione del lievito e una volta tolta fuori mettetela a lievitare, naturalmente mettendo pochissimo lievito rispetto a quello indicato.

  9. Passato il tempo di lievitazione, lavorate la pasta con le mani e formate di nuovo un panetto.

  10. Preparate il burro (che avrete tenuto in frigorifero fino a questo punto) oppure la margarina vegetale da inserire per realizzare le pieghe.

    Schiacciate il burro per renderlo morbido e appiattitelo tra due fogli di carta da forno con un mattarello.

    pasta sfoglia burro
  11. Inizialmente bisogna batterlo un pochino per livellarlo.

  12. Formate un quadrato con uno spessore di circa 1 cm e mettetelo in frigorifero. La cosa più importante è che burro e pastello (ossia l'impasto) abbiano la stessa temperatura, quindi mettete entrambi in frigo a riposare.

  13. Infarinate il piano di lavoro, stendete l'impasto con il mattarello creando un quadrato abbastanza grande da contenere il burro e poterlo chiudere all'interno. Adagiate il burro al centro dell'impasto.

    pasta sfoglia margarina
  14. Chiudetelo per bene su di esso piegando i lati verso il burro e facendo in modo che non si veda più.

    (Vedi filmato)

    pasta sfoglia coprire burro
  15. Stendete la pasta verso la lunghezza con il mattarello.

    pasta sfoglia stendere con burro
  16. Fate il primo giro a tre pieghe piegando una estremità della pasta verso il centro per poi chiudere, come fosse un portafoglio.

    (Vedi filmato)

  17. Coprite il panetto con la pellicola trasparente e riponetelo in frigo per 30 minuti.

    (In estate meglio lasciarlo un’ora).

  18. Importante: non saltate le tappe in frigorifero perché il burro potrebbe riscaldarsi e sciogliersi uscendo fuori dalla pasta e facendo un disastro, mentre se utilizzate la margarina potete evitare questa tappa frigo perché non si scioglie con facilità, facendo due volte le tre pieghe di seguito.
  19. Prendete di nuovo la pasta con la piega (ossia l'apertura) rivolta alla vostra destra o sinistra e stendetela nuovamente verso la lunghezza.

    pasta sfoglia girare un terzo
  20. Fate il secondo giro a tre pieghe, uguale al primo.

    (Vedi video).

  21. Avvolgetela nella pellicola e mettetela in frigo per altri 30 minuti a riposare. (Questa volta anche se l’avete fatta con la margarina).

    (Un’ora in estate).

  22. Prendete la pasta, sempre con la piega rivolta alla vostra destra, stendetela verso la lunghezza.

    pasta sfoglia stendere la sfoglia
  23. Fate un altro ultimo giro a tre pieghe e mettetela in frigo a riposare per altri 30 minuti.

    (Vedi video).

  24. La pasta croissant è pronta per essere utilizzata per creare dei buonissimi croissant, pain au chocolat, pains raisins o cruffin, altrimenti potete riporla e conservarla in freezer per scongelarla all'occorrenza.

Note

Se utilizzate il burro fate attenzione perché si scioglie con più facilità rispetto alla margarina, ma il risultato è quello di un croissant francese bello croccante.

Non fate mai entrare a contatto il lievito con il sale perché blocca la sua azione lievitante bruciandolo. Se utilizzate lievito fresco non c’è bisogno di farlo sciogliere nell’acqua.


Come inserire il burro o la margarina nella pasta croissant.

Giro a tre pieghe.


  • pasta sfoglia sfoglie

Ricette correlate

Grazie per aver condiviso il mio post!